AGENZIA DELLE ENTRATE

Nuova FE pubblicata

N. 06/2014: Le operazioni con soggetti non residenti – 26 marzo 2014

Sempre più frequentemente le imprese non residenti, prive di stabile organizzazione in Italia, operano all’interno del territorio nazionale servendosi di un rappresentante fiscale o tramite identificazione diretta. Nella gran parte dei casi l’apertura di una partita IVA italiana risponde a esigenze logistiche, connesse alla vendita di beni all’interno del territorio nazionale, in favore di soggetti passivi residenti. In questi casi gli operatori nazionali incontrano spesso delle difficoltà nel riconoscere e trattare le operazioni ricevute da soggetti non residenti identificati in Italia.

Nuova FE pubblicata

N. 05/2014 – La regolarizzazione dello splafonamento – 12 marzo 2014

L’utilizzo del plafond IVA oltre il limite disponibile, c.d. splafonamento, è punito con la gravosa sanzione amministrativa dal 100% al 200% dell’imposta non applicata all’operazione. È comunque ammesso il ricorso al ravvedimento operoso entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale IVA e, quindi, entro il 30.9 dell’anno successivo a quello in cui si è commessa la violazione. Esaminiamo di seguito le diverse metodologie di regolarizzazione indicate dall’Agenzia delle Entrate.

FE Circolare N°2/2014

SCARICA IL PDF - [343.42KB]
Focus Operazioni con l'Estero N°2/2014
Ultimo Aggiornamento: 05/02/2014 - Numero Download: 1022

  http://www.intrastat.biz/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdfgold.png
 N. 02/2014: Elenchi INTRASTAT 2014: novità e conferme – 29 gennaio 2014

Con l’inizio del periodo d’imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo le principali caratteristiche dell’adempimento.

1.      Evoluzione normativa.

2.      Abrogazione degli elenchi riferiti ai servizi ricevuti.

3.      Soggetti obbligati.

San Marino fuori Black List

L’ESCLUSIONE DI SAN MARINO DALL’ELENCO DEI PAESI BLACK LIST

Il DM 12.2.2014, in vigore dallo scorso 24 febbraio, ha espunto la Repubblica di San Marino dall’elenco degli Stati e territori considerati a regime fiscale privilegiato, di cui al DM 4.5.1999. Per effetto di tale modifica, le operazioni realizzate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio a San Marino, non devono più essere ricomprese nella c.d. comunicazione “black list”.

Ringraziamenti

Intrastat.biz continua! Grazie a tutti coloro che con il loro abbonamento consentono al nostro blog di continuare ad offrire un supporto concreto nel complicato mondo delle operazioni con l’estero… Restate aggiornati!

INTRASTAT.BIZ ULTIMA CHIAMATA

IL FUTURO DI INTRASTAT.BIZ DIPENDE ANCHE DA TE

Vogliamo ringraziare i nuovi abbonati e ricordare a tutti che lo Staff di INTEGRA ON LINE ha deciso di prorogare la promozione riservata a tutti gli utenti di INTRASTAT.BIZ.

Sottoscrivere un abbonamento ai servizi di INTEGRA ON LINE non significa soltanto dotarsi del migliore strumento informativo disponibile in materia di operazioni con l’estero, significa anche assicurare un futuro a questo blog.

INTRASTAT.BIZ PATRIMONIO DI TUTTI

abbonamenti speciali servizi informativi INTEGRA ON LINE

COME SOSTENERE INTRASTAT.BIZ

Cari amici, grazie per la vostra numerosa partecipazione. Vi chiediamo un momento di attenzione. Se in questi mesi avete potuto apprezzare l’importanza di questo blog nel vostro lavoro quotidiano, adesso avete un’opportunità concreta per sostenerlo.

Tutti i nostri contenuti sono gentilmente concessi dallo staff di esperti fiscali di INTEGRA ON LINE.

Le triangolazioni comunitarie con lavorazione

SCARICA IL PDF - [175.19KB]
Focus Operazioni con l'Estero N°15 / 2013 - Premium
Ultimo Aggiornamento: 05/08/2013 - Numero Download: 3808

  http://www.intrastat.biz/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdfgold.png
N. 15/2013: Le triangolazioni comunitarie con lavorazione – 31 luglio 2013

Nella pratica commerciale capita spesso che le lavorazioni delle merci siano compiute in paesi diversi da quello del committente, venendo così a coinvolgere tre o più operatori economici di almeno due Stati appartenenti alla Comunità. Esaminiamo di seguito, con l’ausilio di esempi, le ipotesi più ricorrenti.

L’ingresso della Croazia nell’Unione Europea

SCARICA IL PDF - [162.96KB]
Focus Operazioni con l'Estero N°13 / 2013 - Premium
Ultimo Aggiornamento: 07/07/2013 - Numero Download: 3028

  http://www.intrastat.biz/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdfgold.png

FE Circolare N. 13/2013: L’ingresso della Croazia nell’Unione Europea – 3 luglio 2013

A seguito dell’ingresso della Croazia nell’Unione Europea, dallo scorso 1.7.2013 le operazioni intercorse con operatori economici ivi residenti rientrano nell’ambito di applicazione della disciplina intracomunitaria e non sono quindi più considerate esportazioni o importazioni. Riepiloghiamo di seguito le procedure e gli adempimenti da osservare per la gestione delle operazioni effettuate “a cavallo” della data di adesione.

Novita' e Conferme Operazioni Intracomunitarie

SCARICA IL PDF - [277.71KB]
Focus Operazioni con l'Estero N°1 / 2013 - Gratuita
Ultimo Aggiornamento: 04/07/2013 - Numero Download: 828

  http://www.intrastat.biz/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdf.gif

IL MOMENTO DI EFFETTUAZIONE DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE: NOVITA’ E CONFERME

Con il recepimento nell’ordinamento nazionale della Direttiva 2010/45/UE in materia di fatturazione europea, il momento impositivo delle operazioni intracomunitarie, siano esse acquisti o cessioni di beni, è stato fatto coincidere con l’inizio del trasporto o della spedizione dei beni. Esaminiamo di seguito i riflessi operativi delle nuove disposizioni.