AGENZIA DELLE ENTRATE

Nuovi Chiarimenti Black List

SCARICA IL PDF - [188.08KB]
Nuovi Chiarimenti Black List
Ultimo Aggiornamento: 28/01/2011 - Numero Download: 303

  http://www.intrastat.biz/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdf.gif

COMUNICAZIONE “BLACK LIST”: NUOVI CHIARIMENTI

Nel corso di una videoconferenza organizzata dalla stampa specializzata, l’Agenzia delle Entrate, in risposta a specifici quesiti, ha fornito alcune importanti precisazioni sul nuovo obbligo introdotto dal DL 40/2010.

Va osservato che le risposte fornite in occasione della videoconferenza, dovranno comunque trovare ufficialità nell’ambito della tradizionale circolare che l’Agenzia delle Entrate predispone raccogliendo le indicazioni rese agli organi di stampa.

INDICAZIONE DATI NELLA BOLLETTA DOGANALE

In caso di importazione di beni da operatori localizzati in Paesi “black list”, ai fini della compilazione della comunicazione, non si deve tener conto dei dati contabili riportati nella fattura, ma di quelli indicati nella bolletta doganale.

COMUNICAZIONE SEPARATA PER LA REINTRODUZIONE DI BENI

La reimportazione da parte dello stesso esportatore, a seguito di reso, di beni precedentemente ceduti ad un operatore “black list”, configura un’operazione autonoma soggetta all’obbligo di separata indicazione nella comunicazione periodica.

Infatti, secondo l’Agenzia delle Entrate, tale operazione, che è del tutto autonoma rispetto alla precedente esportazione, va qualificata come importazione non imponibile ex art. 68, DPR 633/1972.

La stessa, pertanto, dovrà essere indicata separatamente nella comunicazione.

ACQUISTO DI CARBURANTI

Le operazioni di acquisto di carburanti da soggetti “black list” non configurano gli estremi per applicare la disciplina dettata dal DL 40/2010 e, quindi, non vanno indicate nelle comunicazioni periodiche.

APPLICAZIONE DELLE SANZIONI IN CASO DI MANCATA REGOLARIZZAZIONE

Tenuto conto del carattere di novità dell’adempimento ed in considerazione delle difficoltà che hanno incontrato gli operatori in sede di prima applicazione della nuova disciplina, l’Agenzia delle Entrate, con la CM 54/E/2010 ha precisato che, in aderenza allo Statuto del contribuente, in sede di controllo, non saranno applicate sanzioni in caso di eventuali violazioni concernenti la compilazione dei modelli di comunicazione relativi:

  • al trimestre luglio/settembre 2010, per i soggetti tenuti a presentare il modello con periodicità trimestrale;
  • ai mesi da luglio a novembre 2010, per i soggetti tenuti a presentare il modello con periodicità mensile;

a condizione che i contribuenti provvedano a sanare eventuali violazioni, inviando, entro il 31 gennaio 2011, i modelli di comunicazione integrativa.

Viene ora precisato che, se il contribuente non riesce, entro il predetto termine, a regolarizzare la propria posizione in quanto non ottiene, dai soggetti esteri, i dati necessari alla compilazione degli elenchi, l’applicazione o meno delle sanzioni andrà valutata caso per caso dagli organi accertatori.

SCARICA IL PDF - [188.08KB]
Nuovi Chiarimenti Black List
Ultimo Aggiornamento: 28/01/2011 - Numero Download: 303

  http://www.intrastat.biz/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdf.gif

Occorre collegarsi per lasciare un commento.