AGENZIA DELLE ENTRATE

NEWS: Acquisti San Marino

ACQUISTI DALLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

Con un comunicato e una conferenza stampa tenutasi a Roma lo scorso 3.7, l’Agenzia delle Entrate ha anticipato l’introduzione di nuove semplificazioni “in via amministrativa” volte ad alleggerire il peso della burocrazia tributaria sui contribuenti.

Tra le numerose semplificazioni rientra anche la modalità di comunicazione dell’avvenuta annotazione nei registri IVA, degli acquisti effettuati presso operatori economici sammarinesi, documentati da fatture senza IVA (si veda la TA n. 61/2013).

Chiarimenti Black List Novembre 2010

SCARICA IL PDF - [313.51KB]
Chiarimenti Black List dell'Agenzia delle Entrate
Ultimo Aggiornamento: 26/10/2010 - Numero Download: 655

  http://www.intrastat.biz/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdf.gif
COMUNICAZIONE “BLACK LIST”: I CHIARIMENTI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Sul filo di lana della prima scadenza per la presentazione della comunicazione “black list“, fissata al prossimo 2 novembre, l’Agenzia delle Entrate fornisce gli attesi chiarimenti operativi.

Anticipazioni Chiarimenti Black List

COMUNICAZIONE “BLACK LIST”: PRIMI CHIARIMENTI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Con Circolare n.. 53/E/2010 del 21/10/2010, l’Agenzia delle Entrate ha fornito i primi chiarimenti relativamente alla comunicazioni dei dati relativi alle operazioni effettuate con operatori economici localizzati in Paesi “black list”. Segnaliamo in particolare:

§  sono esclusi dall’obbligo di comunicazione i soggetti in regime dei “minimi” e delle nuove iniziative produttive;

§  tra le operazioni soggette all’obbligo di comunicazione rientrano anche le importazioni;

Proroga Comunicazione Paesi Black List

SCARICA IL PDF - [297.54KB]
Proroga Comunicazione Paesi Black List
Ultimo Aggiornamento: 14/09/2010 - Numero Download: 338

  http://www.intrastat.biz/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdf.gif

OPERAZIONI CON PAESI “BLACK LIST”: LA PROROGA DELLA COMUNICAZIONE

Al fine di contrastare l’evasione fiscale operata nella forma delle cosiddette frodi “carosello” e “cartiere”, il DL 40/2010 ha introdotto un nuovo obbligo di comunicazione in capo a tutti i soggetti passivi che pongono in essere operazioni IVA con operatori economici aventi sede, domicilio o residenza in Stati o territori considerati “paradisi fiscali”.